torna a: Tecophilaea
cliccare per ingrandire
Tecophilaea
cyanocrocus 'Violacea'
codice: TCP003
prezzo: € 5.90 (confezione da 1)

prodotto non più disponibile per questa stagione


famiglia: Tecophilaeaceae
origine: selezione orticola
calibro: 6/7
altezza: 5-10 cm
esposizione: • sole
fioritura: primaverile • precoce • intermedia

descrizione: Fiore viola bluastro.

Si distingue dalla specie tipo per il colore decisamente violetto-blu, frequentemente sfumato di bianco verso il centro dei fiori. La coltivazione è identica per tutte le forme di Tecophilaea cyanocrocus e non è particolarmente difficile. I cormi vanno piantati in autunno in piena terra o in vasi profondi in posizione soleggiata ed in un substrato mediamente fertile, non troppo umifero, molto ben drenato, alla profondità di almeno 5 cm, meglio 7-10 cm. L'apporto d'acqua deve essere parsimonioso durante il pieno inverno e solo da febbraio conviene assicurare un'umidità alta del suolo, evitando comunque ristagni d'acqua. In commercio si trovano la specie e le cultivar LEICHTLINII e VIOLACEA, frutto di selezioni, nonché la cultivar STORM CLOUD, proveniente da coltivazioni miste. Queste piante discendono da cormi raccolti in natura alla fine del XIX o inizio del XX secolo. Si tratta dunque di materiali vegetali coltivati ormai da ca. 100 anni solo in vivai specializzati. Nonostante si tratti di piante facili in coltivazione, praticamente con esigenze uguali ai crochi, la loro rarità ed il prezzo elevato dei cormi limitano in maniera determinante il loro uso per impianti in piena terra. A chi desidera poter vedere i colori inusuali di questo "croco sudamericano" conviene coltivarlo in vaso. La messa a dimora in piena terra dovrebbe essere riservata a chi mantiene un giardino roccioso con piante particolari e agli orti botanici.