torna a: Oxalis
cliccare per ingrandire
Oxalis
deppei (tetraphylla)
codice: OXA001
prezzo: € 3.00 (confezione da 25)

prodotto fuori stagione
prenota per la prossima stagione


famiglia: Oxalidaceae
origine: Messico
calibro: 5/6
altezza: 10-20 cm
esposizione: • sole • 1/2 ombra
fioritura: primaverile/estiva

descrizione: Fiori di un colore da rosa chiaro ad intenso, talvolta con sfumature arancio. Foglie verde chiaro a forma di quadrifoglio.

Il nome del genere deriva dal greco (oxys - acuto e hals - sale) e fu riportato per la prima volta da Dioscoride in riferimento al sapore acidulo di alcune specie. E' un genere molto grande (forse 800 specie), che dà il nome anche alla famiglia di appartenenza, Oxalidaceae. Alcune specie sono originarie del emisfero boreale, ma in prevalenza sono sudafricane o tropicali, nonché sudamericane da alta montagna. La maggioranza delle specie non sono bulbose e molte sono infestanti. Sono disponibili delle oxalis con bulbi o tuberi estremamente decorative, ma conviene fare prima delle prove per evitare il pericolo della diffusione incontrollabile. Nel caso dell'Oxalis deppei si tratta di una specie rustica e resistente, originaria del Messico, con bulbi più o meno sferici di colore marrone scuro, con un diametro fino a 3 cm se lasciati indisturbati per tempi lunghi. I bulbi in commercio sono piccoli, ma capaci di fiorire abbondantemente già nel primo anno. Le piante hanno la tendenza di diventare invasive, ma se coltivate correttamente possono dare grandi soddisfazioni. E' opportuno delimitare chiaramente la zona a disposizione già al momento della messa a dimora dei bulbi ed intervenire in maniera radicale appena si osserva che i limiti fissati vengono superati. Per i bulbetti in eccesso si troverà sicuramente un posto in una scarpata o vicino ad una strada. Le piante scartate possono rallegrare zone non utilizzate ad altri scopi, p.es. in frutteti o in posti incolti. I bulbi vanno messi a dimora in autunno oppure in primavera in un terriccio comune di giardino alla profondità pari almeno al doppio della loro altezza. Moltiplicandosi i bulbi hanno tendenza di risalire nel terreno e possono presto affiorare e staccarsi facilmente per essere spostati con la pioggia o piccoli eventi traumatici. In questa maniera le piante possono radicare altrove e diffondersi anche in maniera non desiderata. Conviene piantare i bulbi in cerchi per creare dei cuscini folti, molto attraenti per le foglie verde chiaro, frequentemente con macchiette marroni, composte da quattro foglioline che assomigliano a cuori con la punta costituita dal picciolo. Infatti questa è l'unica oxalis tetrafoliata e sembra un quadrifolio. Da qui derivano i bei nomi inglesi Luck Leaf Plant e Lucky Clover. Le foglioline della selezione IRON CROSS hanno alla base delle foglioline una macchia rosso-marrone assai vistosa, che forma una croce al centro di ogni foglia. I fiori sbocciano verso la metà o la fine della primavera e durano a lungo. In posti con sufficiente umidità la fioritura può protrarsi per tutto luglio e terminare solo in agosto. Le piante possono raggiungere l'altezza di 20 cm e generalmente non hanno bisogno di essere concimate. Nelle condizioni climatiche italiane non si presentano problemi durante i mesi freddi, ma ristagni d'acqua possono causare il deterioramento dei bulbi.